ERASMUS + | KA3

Civil Society Cooperation in the Field of Youth

 

Ogni anno IBO Italia si impegna a promuovere attività di partecipazione alla vita della società civile: campi di volontariato, progetti di Sevizio Civile in Italia e all’estero, mobilità internazionali tramite il programma Erasmus+ e il Corpo Europeo di Solidarietà, training per operatori giovanili e insegnanti, workshop nelle scuole, interventi di cooperazione internazionale a favore dell’educazione e della formazione di bambini e giovani, campagne di sensibilizzazione e advocacy, incontri informativi, proposte mirate all’inclusione di giovani con minori opportunità.

 

EACEA – Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura – riconosce e supporta l’impegno di IBO Italia nel settore giovanile a livello europeo. IBO beneficia infatti di un finanziamento, erogato su base annuale, per il triennio 2023-2025 tramite il programma Erasmus+, KA3 “Civil Society Cooperation in the field of Youth”.

 

Questa sovvenzione dell’Unione Europea è un aiuto prezioso per le attività di IBO nel settore giovanile, per costruire nuove reti e rafforzare il ruolo dell’associazione quale “nodo di connessione” tra diverse associazioni europee e network internazionali. Sempre più IBO intende infatti lavorare per incoraggiare la popolazione, in particolare la fascia giovanile, a partecipare attivamente alla vita della società civile, vivere con responsabilità il proprio ruolo di cittadini europei.

 

IBO può proporre nuove e diversificate opportunità di partecipazione giovanile grazie soprattutto alla collaborazione con tante organizzazioni giovanili nel quadro dei network Alliance e IBO Internationale, in particolare con associazioni che hanno deciso di supportare il piano triennale di attività finanziato dal programma Erasmus+:

 

L’impegno di IBO Italia nel 2023 è stato anche quello di aumentare il coinvolgimento attivo dei giovani, in particolare di quelli con minori opportunità, in esperienze di alta qualità.
IBO ha infatti coinvolto 336 giovani in esperienze di apprendimento non formale a breve e lungo termine (di cui 24 giovani con minori opportunità, cioè con un background di grave disagio socio-educativo e/o con disabilità), e 486 giovani in attività sull’educazione alla cittadinanza globale.

 

L’associazione si è impegnata anche a sostenere lo sviluppo professionale e la qualità dell’animazione giovanile. Sessioni di formazione, workshop con i giovani, attività di educazione non formale, Think Tank, riunioni del management, sessioni di studio, seminari, campagne di sensibilizzazione sono tra le principali opportunità offerte a un totale di 63 operatori giovanili.

 

Quale mito dobbiamo dare alla nostra gioventù per quanto riguarda i rapporti tra Stato e Stato, l’avvenire della nostra Europa, l’avvenire del mondo, la sicurezza, la pace, se non questo sforzo verso l’Unione? Io vi dico che questo mito è mito di pace, questa è la pace.

Alcide De Gasperi, Ex Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana

Nel corso del 2023 IBO ha organizzato 61 laboratori nelle scuole, insieme a incontri informativi sulle opportunità di mobilità in collaborazione con enti pubblici e Università, che hanno coinvolto 92 partecipanti.

A giugno è stato organizzato un evento finale di condivisione con le testimonianze dei volontari tornati dalle esperienze di Servizio Civile all’estero.

IBO ha promosso 3 campagne di sensibilizzazione e advocacy: “Il mondo ha fame. Di sviluppo”, “LIVEarth” (LIVE), “Access4All”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER